Gatto Giovanna

Insegnamento Pianoforte
Mail giovanna.gatto@conspv.it

Pianista eclettica e curiosa, Giovanna ama approfondire il suo strumento studiandone la vasta gamma di possibilità timbriche e di stili compositivi, dividendo la sua vita tra Berna, Milano e Berlino.
È attiva in progetti discografici dedicati alla valorizzazione di nuovi repertori: la prima uscita della raccolta Ottorino Respighi: Complete Piano Music (Toccata Classics, UK, 2019) le è valsa il supporto della prestigiosa fondazione Iréne Dénéréaz di Losanna (CH) ed è stato accolto molto positivamente dalla critica internazionale. Ha collaborato con il Festival del Maggio Musicale Fiorentino e il GAMO Ensemble ed è attiva nella realizzazione di numerose prime esecuzioni.
Si è diplomata sotto la guida di M.G. Petrali e ha ottenuto il Biennio di specializzazione presso il Conservatorio G. Verdi di Como nella classe di R. Stefanoni. Dopo il perfezionamento presso l’Accademia S. Cecilia di Bergamo con K. Bogino, ha conseguito il Master in Performance e in Pedagogia musicale presso l’Hochschule der Künste di Berna (CH) con P. Pagny. Ha completato i suoi studi studiando clavicembalo con D. Börner, organo con B. Righetti e fortepiano con E. Torbianelli. Sempre attiva nell’approfondimento del repertorio solistico, ha seguito corsi tenuti da musicisti come A. Lonquich, K. Scherbakov, A. Delle Vigne, J. Swann, R. Shchedrin, P.N. Masi, A. Turini. Nel perfezionamento come musicista da camera, sono stati fondamentali i corsi tenuti da R. Levin, T. Anzellotti, P. Jüdt, E. Molinari, B. Schmidt, P. Bruns, C. Belcea, F. Gesualdi.
Parallelamente agli studi musicali, ha conseguito la laurea di I livello in Economia per Arte, Cultura e Comunicazione presso l’Università Bocconi di Milano.
Si è esibita in numerosi festival in Italia e in Europa ed ha collaborato con direttori d’orchestra quali S. Ori, M. Merone, R. Bovino, C. Warren-Green, che l’ha diretta presso il Kultur-Casino di Berna (CH). Ha eseguito con orchestra il III Concerto di Beethoven, il concerto K449 e K466 di Mozart, il Concerto in Re minore di Bach. I numerosi riconoscimenti, ricevuti in concorsi nazionali ed internazionali, includono la sponsorizzazione del Rotary Club Inner Wheel.
Ulteriore interesse nel suo studio è il lavoro nello sviluppo di nuove composizioni e trascrizioni per fisarmonica e pianoforte, che le hanno permesso di collaborare con compositori quali Carlo Galante e Fergus Johnstone. Il progetto ha ottenuto il sostegno della fondazione Pro Helvetia e della Fondation Suisa (CH), in qualità di formazione da camera scelta per partecipare all’edizione 2018 del Classical: NEXT di Rotterdam (NL). Con suo fratello, il compositore e produttore Vito Gatto, Giovanna ha eseguito rielaborazioni elettroniche di capolavori classici: il Claire de Lune di Debussy è stato pubblicato da Decca nel 2017. La sua discografia include, tra altre, opere di Akaishi, Castelnuovo-Tedesco, Debussy, Prokofiev, Ravel.

Da sempre impegnata in campo didattico, Giovanna è docente molto attiva in Pianoforte e musica da Camera presso il Cantone di Solothurn e dell’Oberwallis (CH), è docente di Pianoforte presso l’ISSM Vittadini di Pavia.

X