Ferrario Stefano

Insegnamento
Esercitazioni orchestrali
Mail
stefano.ferrario@conspv.it

Si è diplomato in violino al Conservatorio di Milano sotto la guida di Bianca Battistoni, perfezionandosi poi nella classe del Maestro Salvatore Accardo all’Accademia Stauffer di Cremona, di Rainer Kussmaul (primo violino dei Berliner Philharmoniker) all’Università di Freiburg, e con Dora Schwarzberg a Vienna, conseguendo la laurea con lode presso l’Universität für Musik und darstellende Kunst.

Allievo dell’Amadeus quartet alla Royal Academy di Londra, dell’Alban Berg Quartett all’Hochschule di Colonia, e di Piero Farulli e Milan Skampa a Fiesole.

Stefano Ferrario ha suonato come solista e come camerista in duo con la pianista Bruna Pulini e al fianco di Salvatore Accardo, Bruno Giuranna, Dora Schwarzberg, Alexander Kobrin, Karl Leister e delle prime parti dell’Orchestra di Santa Cecilia e del Metropolitan di New York) in numerose sale italiane ed estere e per emittenti radiotelevisive e case discografiche.

Ricopre dal 2004 il ruolo di primo violino solista dell’ Orchestra Haydn di Bolzano e Trento con cui ha suonato numerose volte come maestro concertatore, direttore e come solista sotto la direzione tra gli altri di Sir Jeffrey Tate e ha ricoperto lo stesso ruolo presso l’Orchestra Nazionale Sinfonica di Barcellona, l’orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli, la LaFil Orchestra Filarmonica di Milano ed è stato diretto da direttori quali Haitink, Abbado, Muti, Gergiev.

Si è dedicato anche alla formazione dei giovani musicisti come tutor degli archi nei progetti dell’Orchestra Haydn dedicati agli studenti dei conservatori di Bolzano, Trento ed Innsbruck, ed ha tenuto Masterclass in violino presso il Conservatorio Monteverdi di Bolzano, a Nocera Umbra e Pescara, in Estonia al Festival di musica da camera “Home coming”a Hiiumaa (lezioni dedicate ai musicisti rifugiati ucraini) e all’Accademia di Tallin.

Diplomato in direzione d’orchestra sotto la guida del Maestro Donato Renzetti a Pescara, ha ottenuto il diploma postgraduate nella classe del maestro George Pehlivanian all’università di Madrid. È stato il direttore musicale ed artistico dell’Orchestra sinfonica giovanile dell’Alto Adige ed ha diretto diverse orchestre italiane tra cui l’orchestra Haydn, l’orchestra sinfonica di Bari, l’Ensemble Windkraft-Kapelle fuer neue Musik ed i Virtuosi Italiani.