De Biasio Roberto

Insegnamento
Canto Lirico
Mail
Roberto.debiasio@conspv.it

Dopo aver compiuto il debutto operistico in Lucia di Lammermoor al Teatro Donizetti di Bergamo, Roberto De Biasio riscuote un incredibile successo internazionale affermandosi come uno dei migliori interpreti verdiani di oggi. La sua “voce virile e scintillante” (New York Times), il suo “naturale senso del fraseggio all’italiana!” (Boston Globe), il suo “fraseggio fluido e i suoi acuti squillanti ed emozionanti” (San Francisco Chronicle), sono celebrati in modo unanime dalla stampa e dal pubblico.
Vincitore di numerosi premi musicali (“Isole Borromee”; “Musica da camera” di Moncalieri; Premio “E lucean le stelle”; “Argus Angel Award” a Brighton; “Beniamino Gigli” a Helsinki), Roberto De Biasio si afferma nel repertorio belcantistico e verdiano sotto la direzione di Myung-Whun Chung, James Levine, Lorin Maazel e Riccardo Muti: Lucrezia Borgia al Teatro Donizetti di Bergamo, Maria Stuarda presso l’Arena Sferisterio di Macerata, Roberto Devereux al Teatro Verdi di Trieste, Lucia di Lammermoor al Tokyo Bunka Kaikan Theatre e all’Osaka Festival Hall, La Traviata al Teatro dell’Opera di Roma con la regia di Franco Zeffirelli, Attila presso il Teatro Pavarotti di Modena, Nabucco al Teatro La Fenice, Ernani al Teatro Bellini di Catania, Un ballo in maschera al Teatro Poly di Pechino, al Teatro Nazionale di Tirana e al Teatro Lirico di Cagliari, Madama Butterfly al Seoul Metropolitan Opera, Simon Boccanegra presso il Gran Théâtre di Ginevra, al Teatro Regio di Torino, all’Opéra di Montreal e all’Opernhaus di Zurigo.
Invitato al “Festival Verdi” di Parma interpreta: I Lombardi alla prima crociata, I due Foscari, Attila e Messa da Requiem di Verdi con Lorin Maazel.
Debutta inoltre Madama Butterfly e La Rondine al Teatro Verdi di Trieste con la regia di Graham Vick, Carmen all’Arena di Verona con la regia di Franco Zeffirelli, La Traviata al Teatro La Fenice di Venezia con Myung-Whun Chung e la regia di Robert Carsen, Otello di Verdi all’Opera di Roma diretto da Riccardo Muti, Luisa Miller all’Opéra Bastille di Parigi e Simon Boccanegra al Metropolitan Opera di New York con James Levine.
Canta Nabucco alla Staatsoper di Munich e al Gran Teatro del Liceu di Barcelona con la regia di Daniele Abbado, La Traviata all’Opéra National di Strasbourg, Carmen al Santa Fe Opera Festival, al Teatro del Maggio Fiorentino, al Teatro Massimo di Palermo, dove debutta anche in Gisela di Henze. Alla Staatsoper di Vienna si esibisce in Simon Boccanegra, al Teatro Comunale di Bologna in Macbeth nella nuova produzione di Bob Wilson diretta da Roberto Abbado e al Musikverein di Vienna nei concerti Frühling in Wien con i Wiener Symphoniker diretti da Fabio Luisi.
Di rilievo li suo debutto in Norma con la Boston Symphony Orchestra diretta da Charles Dutoit, ne I due Foscari di Verdi al Concertgebouw di Amsterdam, in Ernani e Madama Butterfly al MET di New York con la regia del premio Oscar Anthony Minghella.
Nel 2018 è stato nominato membro onorario della “Beniamino Gigli’s Association of Finland” con la seguente motivazione: “in ringraziamento della sua attività di tutela della memoria di Beniamino Gigli e dell’arte del Belcanto”.
Roberto De Biasio si è formato presso il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli diplomandosi in flauto con il massimo dei voti e studiando composizione con Francesco d’Avalos. Ha completato la sua formazione artistica diplomandosi in canto e perfezionandosi presso la Scuola di Musica di Fiesole e a Parigi con Malcolm King. E’ stato cultore della materia presso l’Università di Cassino dove si è laureato cum laude con una tesi in Storia della Musica moderna e contemporanea. Oltre ai cd e dvd dedicati al Belcanto (Lucrezia Borgia, Maria Stuarda, Lucia di Lammermoor, Attila, I due Foscari, I lombardi…), ha registrato per Rai Radio3, Radio4 in Olanda, Austria Television ORF, Helsinki Radio, SyriusXM di New York.

X