Ajmar Francesca

Insegnamento
Canto Jazz
Mail
Francesca.ajmar@conspv.it

Dal 1999 insegna Canto Jazz presso il Conservatorio ISSM “F. Vittadini” di Pavia.
Ha studiato pianoforte, flauto traverso e sax, per poi specializzarsi nel canto Jazz con cantanti quali Tiziana Ghiglioni, Sheila Jordan, Kate Baker, Norma Winstone, Shawnn Monteiro, Jay Clayton. Ha realizzato sette CD a suo nome, l’ultimo dei quali, pubblicato da A-Beat, con ospite Hector “Costita” Bisignani, celebre sassofonista di São Paulo, protagonista del periodo d’oro della Bossa Nova. Ha collaborato con grandi jazzisti, tra cui Fausto Beccalossi, Carlo Nicita, Gabriele Mirabassi, Antonio Faraò,Tito Mangialajo Rantzer, Paolo Botti, Antonio Zambrini, Michele Franzini, Carlo Morena, Luciano Milanese, Stefano D’Anna, Massimo Minardi, Simone Manunza, Gigi Cifarelli, Gianni Cazzola, Filippo Monico, e con musicisti brasiliani come Moacyr Luz, che ha composto per lei sette brani inediti, e pubblicato assieme il CD “Dois Lugares”, Gabriel Grossi, Paula Santoro, Sérgio Galvão, Daniela Spielmann, Carlo César Motta. Ha partecipato ad importanti festival Jazz in Italia e all’estero (LagoMaggioreJazz, Clusone Jazz, Montreux, MiTo, Festival della Mente, Cremona, JazzAltro,…) ed ospite in trasmissioni radiofoniche della RadioSvizzera, Radio France 2 , RaiUno, RaiTre.Si è esibita in alcuni dei più importanti club storici di Rio de Janeiro, oltre che ospite in trasmissioni radiofoniche in tutto il Brasile. Ha organizzato masterclass con alcuni dei nomi più importanti del Jazz e della Musica Brasiliana: Jay Clayton, Joyce Moreno, Eduardo Lopez, Paula Santoro, Trio Corrente. Col Conservatorio di Pavia organizza il “Vittadini Jazz Festival”, il primo in Italia dedicato allo scambio didattico e concertistico tra dipartimenti Jazz italiani ed europei, oltre a masterclass di Jazz e giornate dedicate alla foniatria con illustri specialisti (Dott. Fussi, Dott.ssa Magnani, Dott.ssa Baracca). Si è laureata a pieni voti in Architettura presso il Politecnico di Milano. E’ tra i soci fondatori del Pavia Jazz Club. Ha un quintetto a proprio nome con Hector “Costita” Bisignani, Simone Daclon, Tito Mangialajo Rantzer e Vittorio Sicbaldi, oltre a un quartetto, da più di dieci anni, con Carlo Nicita, Alberto Graziani e Tito Mangialajo Rantzer, ed è la voce del Quartetto Meltèmi con Ugo Nastrucci, Marco Bianchi e Tito Mangialajo Rantzer, che si muove, attraverso la composizione e l’improvvisazione, dalla musica antica fino ai nostri giorni.

X