Concerto finale Solisti, Coro e Orchestra ISSM F. Vittadini 2017
Concerto finale Solisti, Coro e Orchestra ISSM F. Vittadini 2017
Concerto finale Solisti, Coro e Orchestra ISSM F. Vittadini 2017

Corsi accademici

 


  DOCENTI CORSI ACCADEMICI
» Ajmar Francesca
» Albini Giovanni
» Arzani Caterina
» Barbieri Paola
» Belfiore Silvia
» Bianchi Riccardo
» Bonetti Fiorella
» Brasca Cinzia
» Casellato Sergio
» Daclon Simone
» De Biasio Roberto
» Di Censo Carla
» Di Tullio Giorgio
» Dinu Doina
» Erre Simone
» Fanchini Giovanni Pietro
» Felici Candida
» Fre Paola
» Gatti Daniela
» Lonardi Massimo
» Mangialajo Rantzer Tito
» Mascagna Rita
» Nastrucci Ugo
» Panzica Pamela Ivana Edmea
» Paruzzo Roberto
» Pellitteri Vittorio Maria Giuseppe
» Piccini Cinzia
» Prandi Giulio
» Preda Maurizio
» Radic Cecilia
» Rizzo Daniela
» Scarlata Maria Lucia
» Scazzetta Marco
» Segala Luca
» Tataru Adriana
» Torciani Luca
» Troccoli Agnese
» Valter Laurent
» Vignani Claudia
» Zante Marco
 
Candida Felici
Candida FeliciContatti
Email: candida.felici@conspv.it
Disciplina: STORIA DELLA MUSICA

 Candida Felici si è diplomata in pianoforte e clavicembalo, laureandosi poi in storia della musica presso l’università la Sapienza di Roma. Ha proseguito gli studi musicologici a Friburgo (CH), dove ha conseguito un dottorato in musicologia nel 2003.

Dal 2005 al 2007 ha usufruito di una borsa di ricerca post dottorato presso l’università di Bologna. Nel frattempo si è esibita come interprete di musica barocca e cameristica. Dal 2000 è membro del Dynamis Ensemble, gruppo dedito al repertorio contemporaneo.

Ha pubblicato due monografie (Musica italiana nella Germania del Seicento: I ricercari dell’intavolatura d’organo tedesca di Torino, Firenze 2005, e Maria Rosa Coccia. “Maestra compositora romana”, Roma 2004) e due edizioni critiche (Toccate e ricercari dall’intavolatura d’organo tedesca di Torino, Bologna 2011, e Aurelio Bonelli, Ricercari (1602), Padova 2004).

Ha scritto numerosi articoli scientifici sulla musica per tastiera a cavallo tra Cinque e Seicento; sul repertorio sonatistico settecentesco (Tartini); sul secondo Novecento (Berio, Donatoni). Ha coordinato una giornata di studi internazionale dedicata alla figura di Franco Donatoni, svoltasi presso la Casa della Musica di Parma nel 2013, curandone la pubblicazione degli atti (Franco Donatoni. Gravità senza pesa. Atti del convegno di studi, Parma 30 nevembre 2013, Lucca 2015). Tra i suoi progetti di ricerca vi sono anche la sociologia della musica (Max Weber) e l’opera del compositore Jonathan Harvey. Come pianista ha inciso due compact disc per l’etichetta Stradivarius, dedicati alla musica di Jonathan Harvey e di Javier Torres Maldonado.

È redattore capo della rivista musicologica online dell’Università di Torino «Gli spazi della musica».

 
Iscriviti alla nostra newsletter
Sostieni il Conservatorio con il 5x1000
Amministrazione trasparente

Comune di Pavia Vivi Pavia
Erasmus
Sapere Pavia